Fact checking, the Italian way

Nell’ultimo periodo si parla sempre più insistentemente di fact checking. Questo termine è stato importato dagli Stati Uniti e, opportunamente, non tradotto nell’italiano “verifica dei fatti”. Anche perché è una pratica che il giornalismo italiano, in genere, si guarda bene dall’utilizzare. Il fact checking è una funzione redazionale che nasce nei grandi periodici americani all’inizio degli anni ’20. Oggi come allora il compito del fact checker è quello di verificare le informazioni riportate negli articoli dei colleghi giornalisti allo scopo di non lasciare margini di errori su date, cifre, dichiarazioni e fatti.

In Italia questa figura non si è mai sviluppata. Nessun periodico ha mai messo in piedi un servizio di questo tipo. Con l’avvento di internet, però, il fact checking ha assunto una sua dignità autonoma: sono nati in tutti i paesi anglosassoni siti dedicati esclusivamente alla verifica di fatti, articoli e soprattutto dichiarazioni di politici. Si tratta del cosiddetto fact checking indipendente. E se è vero che l’Italia è rimasta al palo nella implementazione della funzione editoriale all’interno dei giornali, lo stesso discorso non vale per questa nuova forma di fact checking. Grazie all’intuizione di alcuni gruppi di giovani giornalisti  sono nati siti interamente dedicati alla verifica di dichiarazioni di esponenti politici, sulla scorta degli esempi americani. E negli ultimi anni, grazie all’impegno della fondazion Ahref, il nostro Paese è stato anche il primo la mondo a ospitare una piattaforma di fact checking collaborativo.

Nella mia tesi di fine corso della scuola di giornalismo della Luiss, dedicata al Fact checking in Italia, ho ripercorso tutte le tappe del fenomeno, tracciandone i possibili sviluppi futuri, fra sussistenza dei siti ed esperimenti di verifica dei fatti partecipativa. LEGGI IL PDF

Intervista a uno dei fondatori di Pagellapolitica.it, Alexios Mantzarlis

Il blob delle dichiarazioni verificate

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...